Alberto GrudenNato a Trieste il 31/01/1989 da madre istriana e padre sloveno.

È un creativo e lavora per alcune aziende nel campo del Design e dell’arredamento.

Da sempre ha vissuto il territorio fianco a fianco al nonno, collaborando nella sua azienda artigianale di lavorazione dei marmi locali.

Cresciuto ad Aurisina e da sempre innamorato di questo splendido territorio, dei suoi prodotti e dei luoghi incredibili; ha sempre provato rammarico e tristezza quando vedeva che non sono mai stati valorizzati abbastanza.

Massimo LinciNato a Trieste il 31.01.1970, residente a Duino Aurisina da 10 anni.

Imprenditore.

Nel 2005, dopo anni di esperienza nel settore delle autoscuole e della sicurezza stradale, ha deciso di scommettere sul Comune di Sistiana creando l’autoscuola Stop & Go, dove attualmente lavora.

Nel 2012, allo scopo di offrire ulteriori servizi per i cittadini, ha fondato la Scuola Nautica Sistiana dove attualmente ricopre il ruolo di responsabile tecnico.

Lorenzo PipanResidente dalla nascita (febbraio ’69) nel comune di Duino Aurisina (come pure i genitori e molti avi), prima a Visogliano poi a Sistiana ed ora in Borgo S. Mauro, sposato con una figlia.

Nonostante non abbia mai avuto tessere partitiche, può vantare una profonda conoscenza della macchina comunale, sia per l’esperienza già fatta come consigliere comunale e presidente della prima commissione consiliare permanente (durante l'ultimo mandato del sindaco Ret), sia, e soprattutto, per gli anni passati in qualità di ingegnere responsabile dell’Ufficio Tecnico Comunale Lavori Pubblici e Servizi sul Territorio

Mateja PernarcichNata a Trieste il 20/09/1991, ha sempre vissuto a Visogliano nella casa di famiglia.

È di madrelingua slovena con conoscenza di italiano e inglese.

Lavora nell’azienda agricola di famiglia a Visogliano occupandosi prevalentemente dei cavalli (custodia e cura degli stessi nonché lezioni e attività equestre a cui da sempre si è dedicata approfondendo la propria conoscenza personale e professionale anche con esperienze lavorative all’estero, ad esempio in Germania).